Albero della vita vichingo

L'Albero della Vita Vichingo

Nella mitologia norrena, il concetto di albero della vita è un po' più complesso e sofisticato che in Occidente, poiché la cultura vichinga è immensamente ricca di miti e leggende fantastiche. Le loro storie sono spesso illustrate da ogni sorta di specie soprannaturale. Qual è il significato dell'Albero della Vita vichingo? Che ruolo ha nella mitologia norrena? Qual è la sua storia? Queste sono le domande eccitanti a cui risponderemo in questo articolo!

La storia dell'albero della vita vichingo

Per conoscere la storia dell'albero della vita vichingo, bisogna prima studiare la mitologia norrena, che è piuttosto complessa. Ci sono una moltitudine di divinità e miti con molti personaggi: Odino, Thor, Loki, Freya, le Valchirie... Ci sono anche tutti i tipi di creature leggendarie come il lupo Fenrir, i nani e il Kraken. Questa religione fu adottata principalmente dai vichinghi e dalle popolazioni germaniche, fino alla loro conversione al cristianesimo. Nella mitologia vichinga, c'erano 9 regni, che erano i seguenti:

  • Asgard (o Asaheim), il regno degli Aesir, casa di coloro che sono morti in battaglia
  • Helheim, il regno dei morti, casa di coloro che sono morti per malattia o vecchiaia
  • Muspellheim, il regno del fuoco
  • Niflheim, il regno di ghiaccio
  • Vanaheim, il regno dei Vani, della creazione
  • Jötunheim, il regno dei giganti, della distruzione
  • Alfheim, il regno degli elfi della luce, che rappresenta la luce
  • Svartalfheim, il regno degli elfi oscuri, che rappresenta l'oscurità
  • Midgard, il regno centrale, quello degli uomini
Albero della vita vichingo 9 regni

Rappresentazione dell'albero della vita vichingo e dei suoi 9 regni

Si noti che Midgard rappresenta la nostra realtà, quella degli umani. È il punto di equilibrio di tutti questi regni, gli altri otto sono in opposizione. Il fuoco si oppone al ghiaccio, la creazione alla distruzione, la luce alle tenebre, la morte gloriosa alla morte classica.

Nessuno ha mai saputo come l'Albero della Vita vichingo abbia preso vita in mezzo a tutti questi regni. Sembra esistere dall'eternità e si trova al centro del cosmo. È quindi un elemento fondante dell'universo, un vero pilastro. In questo senso è simile a quelle di altre mitologie, gioca un ruolo creativo. I mondi sono sostenuti dalle sue radici, dai suoi rami e dal suo tronco. Fornisce così un posto dove vivere a tutte le creature del cosmo.

Significato dell'albero della vita vichingo

simbolo albero della vita vichingo

L'albero della vita vichingo simboleggia l'eternità, il ciclo infinito della vita. È un simbolo che incarna una grande saggezza. È il pilastro dei nove regni nordici e sottolinea la natura eterna della vita. Chiamato Yggdrasil, è il simbolo spirituale più importante della mitologia norrena. Nessuno sa come e quando Yggdrasil sia nato. Questo albero sembra essere lì dall'inizio dei tempi, ed è il pilastro del mondo. Ospita la vita, diverse dimensioni e molti esseri (animali, umani, esseri fantastici...).

Nelle storie scandinave, è menzionato più volte che molte creature hanno fatto soffrire l'Albero della Vita. In particolare il drago Nidhogg che continuava a mordere la radice, pensando che Yggdrasil un giorno sarebbe crollato. Nel Valhalla, la dimensione di Asgard, c'era un cervo che mangiava le foglie dell'Albero. Tuttavia, nonostante tutta questa sofferenza, l'Albero della Vita non è mai crollato, avrebbe tremato solo una volta, al momento del Ragnarök (la profetizzata fine del mondo).

L'albero della vita vichingo e Ragnarök

ragnarok

L'albero della vita vichingo (yggdrasil) è sopravvissuto all'evento più catastrofico della mitologia norrena: Ragnarök. Questo evento è stato preannunciato da una serie di eventi tra cui un inverno di tre anni senza sole. Ne seguì una grande battaglia tra i giganti e gli dei. Si dice che questa guerra abbia portato alla morte della maggior parte degli dei, compresi Odino, Thor e Loki.

Anche quasi tutti i giganti e gli umani sono scomparsi. Una serie di disastri naturali avrebbe avuto luogo. La Terra fu sommersa dall'acqua e distrutta dal fuoco. Solo alcune divinità sopravvissero, così come un paio di umani, che furono chiamati a ripopolare il mondo. Quest'ultimo sarebbe stato protetto dall'Albero della Vita vichingo. In seguito a questo grande e drammatico evento, sarebbe avvenuta una rinascita del mondo. Questa è la lezione di saggezza che l'Albero della Vita vichingo ci detta: la vita è fatta dal ciclo, la creazione precede la distruzione e viceversa. Ricordiamo che dopo innumerevoli guerre e cataclismi, l'Albero della Vita di Yggdrasil rimane in piedi e continuerà a farlo per l'eternità.

Albero della vita vichingo – Conclusione

In conclusione di questo articolo, si può dire che l'Albero della Vita vichingo è il simbolo più potente della mitologia norrena. È veramente il suo pilastro principale. Gli antichi tedeschi e norvegesi avevano la visione che la vita fosse rappresentata da un albero. Ecco perché l'Albero della Vita è stato menzionato spesso nelle storie antiche. Continua ad essere menzionato oggi, soprattutto sotto forma di gioielli e abbigliamento.

anello vichingo albero della vita

Se ti è piaciuto questo articolo e ti piace la mitologia nordica, ti invitiamo a scoprire i nostri gioielli dell'Albero della Vita.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Registrati per essere sicuro di non perdere nulla!